Ps: this is a flirt


loquaceLeggevo e pensavo. In questo cazzo di mondo edificato sul saper dire la cosa giusta al momento giusto, sono sempre stato un tipo troppo loquace. Mi capita spesso di rimproverarmi di non essere stato un po’ più reticente. Giusto per facilitarmi la vita. Alle volte saper quando tenere la bocca chiusa è una gran dote. E invece no. L’eccesso, la parola che va oltre mi esce di bocca, nel momento esatto in cui me ne rendo conto. E’ il senso della misura che straborda.

Poi, invece, quando si tratta di parlare del canto dei cigni, del ti voglio bene assaiiii, delle farfalle nello stomaco mi ritrovo la lingua felpata di pelle di camoscio. Mi parte in asfissia la stronzata detta sulla difensiva. A parte l’inconsistenza del momento, non c’è il rischio che ecceda. In certe momenti mi prende un terrore sacro che le cose escano sbagliate, con un suono stridulo e ridicolo. Cosa peraltro quasi sempre vera. Invidio chi sa usare amore come inciso mentre parla, per esempio. E quindi garbatamente taccio, codardamente mi immobilizzo.

Vorrei tanto esistesse un modo per mettere un Tag alle parole non dette, agli abbracci non dati, alle allusioni non riuscite. Un qualcosa di invisibile, ma percepibile con la coda dell’occhio che dicesse:

PS: questo è un flirt.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...