Cambridge, Italia


E’ una pessima idea, me lo sono ripetuto in tante occasioni. Non che questo mi abbia fermato. D’altra parte, sono queste pessime idee che ti cambiano la vita. Il resto è sempre molto “conservativo”.

Male che vada, col tempo quel che non fa veramente male ti fa crescere un po’ la circonferenza addominale. Ma una pessima idea… può sconvolgerti in un istante; una parola sbagliata e tutto cambia.

Ci fu quella volta al pub… tanto scesi in basso, che poi mi sarei voluto nascondere per il resto dell’anno, ed asportare quella fetta di cervello che conservava quella sera.

Per dare un’idea: ero incasinatissimo per questa ragazza – che mi considerava una specie di zerbino – tanto da non riuscire a spiccicare parola, tanto da accettare di uscirci e pagare stupidamente tutto io, tanto da essermi ubriacato triste e d’aver vomitato sul tavolo davanti a tutto il locale, tanto da essermi ustionato con una lampada-fungo ed avere ancora il segno, tanto da aver infilato la lingua nella bocca di una ragazza che non avrei mai voluto rivedere, tanto da aver perso il cellulare aziendale nel parco lì inanzi, tanto da aver speso l’ultima oncia di amor proprio allontanandomi da lei per lasciare che salutasse un altro, tanto da riaccompagnarla a casa guidando in uno stato indegno. E piangere in un parcheggio. Per fortuna non bucai parcheggiando sul marciapiede, altrimenti sarei ancora lì, con il cric in mano.

Ora, magari per qualcuno non sarà altro che una situazione tipo, ma per me – che ai tempi ero una persona per bene – fu una sorta di catarsi. Fu rivelatorio.

Uscire quella sera, e incasellare tutta quella serie di vaccate fu una pessima idea, certo, ma mi sferzò come poche cose. Mi dissi che se avessi saputo trovare qualcosa di positivo anche in quella situazione sarei stato una persona migliore. Da allora ho imparato che anche le pessime idee possono essere importanti, e dare di che vivere intensamente. Non me ne allontano. Male che vada, nel tempo mi lasciano di che sorridere – ripensando, steso al sole, al coglione che fui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...