rituali ripetuti


Un po’ è strano avere delle routine da pc. Da tempo ormai, accedendo alla rete, innanzitutto apro la mia gmail, leggo velocemente su FB quel che combinano gli amici lasciati alla loro giornata, mi aggiorno attraverso i feed nuovi sul mio greader e quindi mi indirizzo sulle statistiche del blog.

Come ogni rituale aiuta un poco a limitar la confusione del mondo. Ma questo nuovo atto, l’aver deciso di riflettere e scrivere ogni giorno, ha una nuova attrazione. Che cosa è? Forse narcisismo? Ho veramente bisogno di rubacchiare il mestiere di scrivere ed inseminare Ginen ogni giorno? E’ forse mania di protagonismo? Il voler dare un ritratto sempre più complesso di me? O voyeurismo? Non poter fare a meno di sapere come la vita altrui si dispiega nelle piccole quotidianità e negli imprevisti di ognuno? O volontà di essere sempre più parte di una comunità di intenti? Un desiderio di appartenenza perché insufficiente a me stesso?

Quale che sia la verità, il prurito che scorre sulle mie dita viene da lontano. Quasi si trattasse di un peccato a lungo sopito e ora svelato e reso evidente…

Annunci

One thought on “rituali ripetuti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...