Un programma di sintesi


Lavorando, mi imbecillisco sempre più spesso con la compilazione di report, manualistica di varia natura, tabulati e tante altra documentazione gestionale il cui senso e valore è pressoché nullo. In quei momenti mi torna in mente sempre il Castello di Kafka, con la sua struttura burocratica imponente. Fossi solo io non mi preoccuperei, ne andrebbe solo della mia sanità mentale. Ma purtroppo non è così.

Il documento programmatico di Prodi aveva 821 pagine; se si considera che è rimasto al governo 722 giorni si parla di uno spreco celebral-cartaceo da record. E non voglio nemmeno pensare alle migliaia di pagine dei fascicoli relativi ai processi in carico a Berlusconi. Il nostro beneamato leader deve avere sulla coscienza una bella porzione del disboscamento della foresta amazzonica! 🙂

Quindi, uomini e donne di buona volontà, iniziamo – nel nostro piccolo – a portare avanti un programma di sintesi. Io stesso inizierò col rendere sempre più filiformi e mirati i miei post. Un piccolo tentativo di avvicinarmi all‘impatto zero anche in questo blog! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...