Un posto dove definirsi


Un rigo rosso che ceda alle richieste della carne
Un motivo violetto e lilla che abbia lo stesso agio del riposo
per le più virtuose intenzioni,
il nero più cupo per quando le si tradisce.
E con il bianco latte del suo seno
traccio una linea che unisce pensosa, quasi sognata
il primo filo di sera all’ultima sua curva d’anca.

Se neppure sappiamo chi noi siamo veramente, come possiamo solo credere d’aver diritto di giudicare le azioni altrui, senza saperne le motivazioni più profonde? Non si tratta di abbracciare un relativismo di maniera; si tratta di accettare il fatto che se conosciamo solo un granello del nostro vero io subconscio, che sta ben nascosto dalla luce, non possiamo pensare che qualcun altro ci possa vedere per quello che crediamo di essere.

Comincio a credere che, in realtà, ognuno di noi sia soltanto un disegno abbozzato, che non riesce mai a farsi abbastanza compiuto. Credo esista una sorta di contrapposizione tra questa strana tendenza d’aggiungere tassello su tassello a quel che siamo e a quel che crediamo, e l’inversa tendenza a sottrarre propria della vita. Ogni giorno che passa è un giorno in meno, è un ricordo che si affievolisce, è un piccolo oggetto che ci viene portato via dal soggiorno. E’ come un’opera d’arte che è completa quando si capisce che non c’è più nulla da togliere, e rimane l’essenziale soltanto.

Forse qualcuno che ci sta vicino, che ci ama, può dare una pennellata, una nuova tinta al nostro bozzetto, ma non ci definisce veramente.

Quel che ci definisce veramente non è quanto abbiamo, ma è quanto ci manca. E’ il tratto desiderato, è la paura di non riuscire a trovare chi possa insegnarci come eseguirlo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...