new mood old result


i tempi… i ritmi… le credenze… è come essere all’improvviso catapultati in Madagascar, guardarsi un attimo intorno, e dire… andiamo a mangiarci un mango. I sobbalzi per un nonnulla … un piacere che razionalizzato non lo è… il cervello capisce più di quanto si vorrebbe.

forse le rughe formano disegni sbagliati… forse il puntamento non è calibrato… vola ancora il colibrì… e poi cala la notte. le parole si seccano, come i rami e le foglie cadono… senza bozza… in un bozzolo. A che ora passa il treno? E se  in fiamme?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...