chetarsi


Rileggo gli ultimi post, e in effetti è vero che stillano un po’ di veleno. Non è stato fatto in modo cosciente, ma forse è indicativo che in questo periodo si tendono fili, si tira i remi in barca, e mi sento un poco insoddisfatto di come vanno le cose. O sarà che sto a scopare pochetto. 😉 Credo che sia perchè ognuno di noi è una specie di batteria che ha bisogno di cicli di carica e scarica per prolungare la propria emivita. In realtà in questo periodo volevo parlare in generale di delusioni; la mia padrona di casa, per esempio, ne sa a riguardo, e alla domenica mattina in giardino me ne racconta tante, che alle volte non vorrei sapere. Non che non ne abbia di mie personali, ma ho sempre creduto che molto del lavoro che ognuno dovrebbe fare sia imparare a tenere fuori dai propri confini le negatività. Perchè siamo delle spugne. E alle volte pensiamo troppo. Forse è vero che alle volte basterebbe seguire il vento, fare senza dannarsi.

Ginen non è nato per questo. Ginen è per essere chiari e onesti, inanzitutto con se stessi. Ginen vuole calarsi una bella pinta di birra, cantare stonato, e dare un bel bacio con lo schiocco sulle labbra della ragazza che ti sta quieta accanto, senza pensarci troppo, senza dare ragioni, e chetarsi sull’amaca in giardino sotto la pioggierella dell’irrigatore…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...