Sono un uomo libero e per questo non posso scegliere


felicita

sono un uomo, posso scegliere.

Libero all’anagrafe e di fatto. Eppure, se mi chiedete quale è stato il momento più felice della mia vita, vi dico che avrò avuto undici o dodici anni al massimo. seduto di notte in giardino a guardare le stelle. mi sono detto vorrei che il tempo si fermasse qui in questo istante, felice come adesso non lo sono stato mai. libero da ogni responsabilità, leggero come mai lo sono stato. Quella era libertà, non questa che vivo adesso.

Che parlino pure di sindrome di peter pan. Ma io vi dico quale sindrome, quale puer aeternus? c’è un momento magico per noi quando siamo ragazzi in cui il tempo rallenta, tutto è vicino e lontanissimo, è un momento in cui siamo capaci di sentire l’universo. poi più niente, ci ritroviamo un mondo che non ci appartiene e che tiriamo avanti perché ci hanno insegnato che è così che si fa. ma chi l’ha detto? libero. libero come allora sarebbe bello. Libero senza il peso delle scelte che fanno volume. Scegliere certo ma non legato a un palo piantato a terra mentre punta alla notte, senza la cura di chi smisuratamente sa della tua umile debolezza. Sì ancora fragile e aperto al mondo. Io credo che se tu mi sostenessi, sarei forte.

Mi sfuggono il timone, vela e remo, la frattura fra inizio ed il finire, l’urlo dell’accecato Poliremo ed il mio navigare per fuggire.

🙂 🙂 🙂 🙂


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...