Un cantico nascosto nella notte


evil-poemOggi qui si dicono cose che non si dovrebbero mai dire.

Oggi che è passato il giusto tempo, si dice qualcosa che tanti non han mai voluto sentire (troppo impauriti per crederci). Qualcosa a cui non avrei mai voluto dar voce pochi anni fa.

Non è mai stata tua la grana magnifica della pelle, leggermente umida e d’un color castano chiaro, come lo era quella della tua amica. Non è mai stata tua la finezza d’una mente analitica, neppure nel giorno del tuo tradimento.
Hai sempre preferito credere che fosse ingenuità, la mia, e un senso del giusto innato. Credevi in un amore appassionato… nella gioventù degli occhi, e nel gusto per il cibo, nel ritorno col perdono e nel sesso senza fiato.
Niente di tutto questo.
Stanne certa, se ti son rimasto accanto… non credere ch’io sia come quei pazzi da vinsanto che fanno dell’amore virtù e arte.

Ti son stato vicino perchè se non altro, anche i cani alle volte portano le scarpe.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...