Milano Mobile Folies!


follie milanesiNel nuovo piano di mobilità per Milano, il sindaco Moratti dimostra tutta la sua fantasia (malata!)

Questa è una vera follia, una storia di ordinaria infamia. E -cosa non nuova- la protagonista assoluta è quello strano personaggio tafanoforme quale è la sindachessa milanese.

Sembra proprio che in Europa si siano resi conto che tutti i nostri orifizi Milanesi siano intasati due giorni su tre dal PM10.

Così, all’improvviso, in giunta comunale, spinti dalla strizza di una mega multa, si son messi d’impegno per trovare una soluzione.

Naturalmente il massimo che sono riusciti a realizzare è stato un ESCAMOTAGE!

D’altra parte non si può tirare fuori sangue da una rapa!

Hanno detto: “invece di far impazzire le centraline di rilevamento tutti i giorni, se costringiamo i negozianti a fare le operazioni di carico-scarico di notte, avremo un’equa ripartizione dello smog sulle 24 ore.” Molto democratico!

Il pensiero di AFFRONTARE il problema non gli è neanche balzato in mente. Troppo difficile guardare cosa fanno gli altri paesi, troppo difficile seguire il buon esempio di Obama, troppo difficile pagare una volta tanto una consulenza che non sia farlocca e che possa fornire un piano attuabile!

No! Più facile far agonizzare il milanese un po’ più lentamente…

Piccoli disagi? Due per tutti: i commercianti che devono tenere aperti i negozi la notte? Ma dai…. La gente di notte dorme, potrebbe venire disturbata? Naaaa… si sa che il vero milanese non dorme mai, ed è sempre di corsa!!

Mi chiedo come possano anche solo pensare certe bestialità!